Fondation Résonnance/English version added

A Roma, dove vivo esiste un momento molto atteso una volta al mese. E probabilmente altri fortunati come me in luoghi come Parigi, Beyrouth, Madrid, Morges, Bruxelles e Bucarest aspettano con serenità quel momento. Dico serenità perchè un tale evento porta o aggiunge serenità alle nostre vite.
Una volta al mese in questi luoghi si radunano tutti quelli che non potranno mai fare a meno della musica. Una volta al mese si svolge un concerto di pianoforte, più che un concerto è  un dono, dove non si ascoltano solo le note di un pianoforte straordinario ma si entra in comunione con vibrazioni speciali direi magiche. Vibrazioni che toccano le nostre migliori sensibilità. Ad ognuno di noi tocca un qualcosa di molto intimo e di molto bello.
Da pochi anni per me ma già dal 1998 per i primi fortunati in Svizzera accade questo evento. Arriva Lei. Arriva Elisabeth Sombart. Non sappiamo da dove arriva perchè viaggia in continuazione tra una sede e l’altra delle sue fondazioni ma arriva sempre in una certa domenica del mese e suona per noi.
Non si capisce bene quando si siede davanti al suo Fazioli se è lei a toccare la tastiera o se i tasti prendono possesso delle sue dita. Ma noi che guardiamo o ascoltiamo o semplicemente sentiamo abbiamo la certezza che loro due Lei e il pianoforte diventino UNO. Non importa se ci suonerà Chopin o Bach o Schubert importa solo che noi siamo tra i fortunati che ogni mese l’aspettano come si aspetta un momento del quale non si può fare a meno. Sì ne siamo un po’ dipendenti. Privilegiatamente dipendenti. E anche se sappiamo che questo concerto non è per noi ma per tutti quelli che non possono permettersi le grandi sale da concerto noi zitti zitti mese dopo mese arriviamo e accogliamo quelle vibrazioni generose.
Con la musica si vive meglio è banale dirlo ma non inutile ricordarlo. Elisabeth Sombart ha aggiunto alla mia voglia di musica il bisogno della sua musica.

www.resonnance.org

In Rome where I live once a month a very special event is expected. And probably other very lucky people in cities like Paris, Beyrouth, Madrid, Morges and Bucarest are waiting with serenity for the same event. I insist on the word serenity because such an event always brings or adds serenity to our lives.
Once a month in all those places all those who will never do without music are gathering. Once a month there is a piano concert, more than a concert it is a grant, where you will not just listen for the extraordinary piano notes but will enter into communion with special vibrations, I would say magical vibrations… Vibrations that touch everyone’s best sensitiveness. Each of us is touched in our most intimate and nicest side.
For me it is recent but since1998 for the very first lucky ones in Switzerland this event takes place. Here She Comes. Elisabeth Sombart arrives. We never know where she is coming from because she is travelling all the time from one foundation to another but She always arrives in a certain Sunday afternoon and plays for us.
We do not really understand when She sits in front of her Fazioli if it is Her touching the keyboard or if the keys are taking possession of her fingers. But for us looking at them or listening or just simply feeling we are sure that both Her and the piano are becoming ONE. Never mind if She will play Chopin or Bach or Schubert, we just care that we are among the lucky ones that every month will wait for Her like we wait for a moment we can not do without. Yes we are addicted. We are in the privilege of the addiction. And even though we are perfectly aware that the concert is not for us but only for those who can not afford the big concert halls, every month we go back there in silence and welcome the generous vibrations.
With music you can live much better and it is really trivial to write it, but not useless to remind it. Elisabeth Sombart has added to my desire of music, the need of Her music.

www.resonnance.org

 

 

 MG 9848
Precedente Un soggiorno migliore a Venezia/A better stay in Venice Successivo ISKENDER

13 thoughts on “Fondation Résonnance/English version added

  1. Stefano il said:

    Cara Cathie, non ho mai letto in vita mia un articolo così bello, così poetico e così profondo sulla musica forse perchè è scritto veramente con il cuore.
    Un articolo pieno di vibrazioni magiche come lo è la musica.
    Poi per me le sole cose veramente importanti per avere un mondo migliore sono la salute, l’amicizia, l’amore e la musica.
    Quello che mi dispiace è che anni fa ho conosciuto musicisti invidiosi l’uno dell’altro (non è il caso mio).
    Questo secondo me è sbagliatissimo perchè se tra noi musicisti siamo come fratelli perchè essere invidiosi o addirittura fare gare a chi è più bravo? La Musica è Arte e non competizione.
    Anzi chi è meno bravo può imparare qualcosa da chi è più bravo senza essere invidioso. Anzi mi sono reso conto ultimamente che è vero anche il contrario cioè che anche chi è più bravo può imparare qualcosa da chi è meno bravo.
    Dico male?
    Ciao

  2. François il said:

    Cela donne envie… Dommage que j’habite en France… Elisabeth Sombart prévoit-elle de venir à Paris donner un ou plusieurs concert(s)?

    • Cathie il said:

      Mais oui Paris est une des villes de Résonnance donc tu trouves toutes les infos sur le site et les dates précises. Tu nous racconteras ton expérience parisienne j’espère! A bientôt!

  3. Fabio il said:

    In questo Mondo dove ormai si fa la fila di notte in attesa della novità del secolo, cioè l’IPHONE 6…………non fa male sapere che una parte del Genere Umano è rimasto ancora Umano. Non c’è niente da fare, la vera bellezza della vita, è privilegio di pochi… e per fortuna noi siamo tra quelli..brava Cathie !

    • bloogggg il said:

      Fabio! Grande pianista adorato… che bello leggere le tue “vibrazioni” 🙂

  4. claudio il said:

    Brava! Spero di poter essere dei vostri nella prossima occasione. A presto Claudio

    • Cathie il said:

      Sono certa che ti piacerebbe e che torneresti… sul sito di Elisabeth hai tutte le sue date.
      A presto!

  5. Bart il said:

    Dopo questa presentazione non si può più fare a meno di andarci e promuovere ulteriormente l’iniziativa.
    Grazie Cathie.

  6. Hermoso Ariticulo!!!!
    Queridisima Caty, Como tu sabes, todo lo que se refiere a la música en nuestras vidas, nos toca muy de cerca! y mas cuando es profundo, sensible!!
    Nos sentimos muy identificados con lo bello y hermoso del escrito!
    Saludos !!!
    Narcotango
    …”NARCOTANGO es un abrazo profundo entre el tango
    y la atmósfera musical de nuestro tiempo”.

    • Cathie il said:

      Narcotango en mi blog! Qué honor!!! Ahora a escribir sobre las emociones de vuestro tango nuevo!

  7. Chari il said:

    Desde pequeña te gustó leer, leer para saber. Hoy tienes el fruto, sabes de todo y mucho… tus consejos son preciosos y verdaderos. Todo lo que pones de Elisabeth es verdad lo sé porque yo he podido asistir a más de uno de sus concierto por suerte me cogía en Roma. Brava te adoro!

    • nat martucci il said:

      mi piacerebbe poter partecipare una volta nonostante i miei gusti differenti, ma la musica è musica…
      ciao nat

I commenti sono chiusi.